Ambulatorio veterinario Hrpelje | Lingua:
Chimateci: 00386 5 6800 199 | info@vethrpelje.si

ANESTESIA

monitor

Per molti interventi o controlli veterinari è spesso necessario sedare l’animale e metterlo in anestesia (interventi chirurgici, indagini radiografiche, visita ortopedica, ecc.).

L’anestesia è uno stato di incoscienza, causata da un “intossicazione” controllata e reversibile del sistema nervoso centrale, in cui il paziente non percepisce il dolore. Durante l’anestesia è compromesso il funzionamento dei meccanismi di omeostasi (1), che può mettere in pericolo la salute o addirittura la vita del paziente (calo della pressione sanguigna, ridotta ossigenazione del sangue, diminuzione della temperatura corporea, ecc.)

 

Pertanto, per garantire un’ anestesia sicura e di alta qualità è importante:

  • fare un esame clinico completo,

  • fare esami ematologici e biochimici del sangue tramite i quali possiamo individuare eventuali problemi di salute

  • selezionare anestetici adatti al paziente,

  • durante l’anestesia effettuare un monitoraggio ampio e dettagliato dei parametri fisiologici con il quale le anomalie vengono tempestivamente individuate e corrette.

 

(1) Proprietà di un organismo (o di un sistema organico) che aiuta a mantenere i parametri fisiologici all’interno di un normale intervallo di valori.

 

COME ESEGUIAMO L’ANESTESIA NEL NOSTRO AMBULATORIO?

Al fine di ridurre lo stress, i pazienti non aspettano il proprio turno nei box. Appena venite al appuntamento, cerchiamo di iniziare subito con l’intervento. Potete restare con loro fino a quando si addormentano.

Prima di ogni anestesia facciamo un esame clinico, prendiamo l’anamnesi e suggeriamo ulteriori indagini, se queste sono necessarie. A seconda dell’età, della razza e della condizione di salute selezioniamo un protocollo anestetico adeguato.

ANALGESIA

L’analgesia significa una percezione ridotta o assenza di dolore. Con un analgesia buona possiamo usare quantità ridotte di anestetici (meno effetti collaterali e il risveglio più veloce). È importante che gli agenti antidolorifici vengano utilizzati già prima della comparsa del dolore, dato che gli effetti sono migliori.

Nel nostro ambulatorio usiamo oppiacei (morfina, Tramal®, …) e analgesici non steroidei (Rimadyl®, Metacam, …) – anche per gli interventi piccoli e di procedure di routine. In tal modo garantiamo un’eccellente analgesia, un rapido recupero e il benessere del paziente.

ATTENZIONE: Non somministrare farmaci non prescritti! L’ASPIRINA e il PARACETAMOLO possono essere altamente nocivi sia per il cane che per il gatto. Se pensate che l’animale abbia dolore contattateci.

PREMEDICAZIONE

Lo scopo della premedicazione è calmare il paziente per facilitare l’induzione dell’anestesia. Con una premedicazione giusta miglioriamo l’introduzione graduale all’anestesia, abbassiamo il consumo degli anestetici e un risveglio più facile e veloce dopo la fine dell’intervento. Di solito usiamo una combinazione di sedativo e analgesico. È importante che la scelta dei farmaci per la premedicazione sia personalizzata al paziente.

INDUZIONE E MANTENIMENTO

Quando il paziente è sedato, inseriamo la cannula endovenosa attraverso la quale somministriamo l’anestetico – segue una rapida transizione dalla sedazione all’ anestesia vera e propria. Il paziente viene intubato e collegato al sistema respiratorio con una miscela di ossigeno e anestetico volatile, con la quale l’anestesia viene mantenuta.

Durante l’anestesia il paziente riceve la flebo attraverso la cannula venosa, con la quale possiamo correggere la pressione arteriosa e prevenire lesioni renali.

MONITORAGGIO

Durante l’anestesia monitoriamo la saturazione dell’ossigeno del sangue, la pressione arteriosa, la frequenza respiratoria, la frequenza cardiaca, l’ECG e la temperatura corporea.

RISVEGLIO

Grazie alla combinazione di diversi anestetici in piccole dosi e il monitoraggio durante l’anestesia il risveglio e la stabilizzazione del paziente sono più veloci. Durante il risveglio teniamo il paziente sotto controllo, per evitare eventuali complicazioni.

OSSERVAZIONE

Dopo il risveglio teniamo l’animale sotto osservazione fino a stabilizzarlo completamente. Il tempo varia a seconda della complessità dell’intervento e della durata dell’anestesia.

 


 

ANESTESIA LOCALE E REGIONALE

Usando un anestetico locale (ad es. Lidocaina), possiamo desensibilizzare una parte della cute e del tessuto sottocutaneo. Possiamo anche desensibilizzare un area più grande (regione), quando l’anestetico viene somministrato in prossimità del nervo, che innerva la regione. L’anestesia locale ha una durata fino a 6 ore.

Nel nostro ambulatorio usiamo l’anestesia locale nel punto dove facciamo l’incisione chirurgica. Questo migliora il benessere generale degli animali e l’analgesia dopo l’intervento chirurgico.

Viene usata anche per i blocchi dentali prima delle estrazioni dei denti (o altre procedure stomatologiche) e per interventi veloci in cui l’anestesia generale non e necessaria (biopsia, una piccola ferita/lacerazione, …)

  • Consigli

  • Seguici su facebook

  • Informazioni

    Via Dragomirja Bečiča Brkina 9
    Erpelle-Cosina
    Slovenia

    T: 00386 5 6800 199
    E: info@vethrpelje.si